Forum di 2cv & Derivate

Forum di 2cv & Derivate


 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 CARPORT, GARAGE, RIMESSA, BOX AUTO (TUTTI NECESSITANO DI PERMESSI E D.I.A?)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: CARPORT, GARAGE, RIMESSA, BOX AUTO (TUTTI NECESSITANO DI PERMESSI E D.I.A?)   Mar Set 20, 2011 2:19 pm


1 OCCORRONO I PERMESSI?
La regola generale vuole che qualsiasi opera edilizia necessita della richiesta del Permesso di
Costruire o della presentazione di una DIA (Denuncia di Inizio Attività) al Comune redatta da un
tecnico abilitato (Geometra, Architetto, Ingegnere), sia che si tratti di un opera precaria
semplicemente poggiata sul terreno (recinzione con paletti, box prefabbricato in legno o lamiera
posato in cortile, tende para sole, pollaio per le galline, gazebo in legno, casette in legno ecc.)
sia tanto più se l’opera è fissata su fondazioni fisse (tettoia, box in cemento armato ecc.)
Ogni Comune ha un suo Regolamento Edilizio pertanto molto dipende dal luogo in cui l’opera
deve essere realizzata.
Se il giardino è condominiale di solito il Comune chiede che il Condominio dia l'assenso al
progetto presentato con la DIA (qualsiasi opera non interna potrebbe "imbruttire il fabbricato" a
detta dei condomini).
"Nel caso in cui il Comune non lo richieda l’assenso dei condomini è comunque consigliabile
sottoporre il progetto all’approvazione degli agli altri condomini facendo mettere per iscritto
l’assenso della maggioranza questo per prevenire problemi in futuro."


2 MEGLIO CHIARIRE BENE L’ASPETTO LEGISLATIVO:
Le modalità per avere l’autorizzazione dipendono in parte dalle leggi Regionali e dal
Regolamento Edilizio Comunale ..se non è specificato altro nel Regolamento Edilizio Comunale, vale
la Legge Nazionale ovvero il D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, Testo unico delle disposizioni legislative
e regolamentari in materia edilizia, che recita:
Art. 6 - Attività edilizia libera
1. Salvo più restrittive disposizioni previste dalla disciplina regionale e dagli strumenti
urbanistici, ... i seguenti interventi possono essere eseguiti senza titolo abilitativo (ovvero senza
permesso di costruire):
interventi di manutenzione ordinaria;
interventi volti all'eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione
di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell'edificio;
opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico o
siano eseguite in aree esterne al centro edificato.

3 TUTTO IL RESTO NECESSITA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE O DIA
Nelle opere di manutenzione ordinaria (ad esempio in Piemonte) sono consentiti solo:
riparazioni, intonaci, pavimenti, tegole ..e nulla più!
Dall’esperienza professionale direi che in molti paesini vige la legge non scritta che "le tettoie si
possono fare, se non danno fastidio a nessuno e le fan tutti" e spesso i tecnici comunali nemmeno
conoscono la legge nel dettaglio e rischiano di dare involontariamente indicazioni non proprio
precise!
Se anche il Sindaco ti dice a voce "Ma si, la tettoia o la casetta in legno la puoi fare", si
consiglia comunque di cercare e leggere questa norma autorizzativi scritta nel Regolamento Edilizio
Comunale ..sennò al di là di quello che possono dire il Sindaco o il Tecnico sprovveduto, vale,
comunque la Legge Nazionale ovvero la necessità almeno di una DIA!
Ricordatevi che le norme comunali o regionali possono essere solo più restrittive rispetto a
quella Nazionale che regola il settore.
Se la norma non è scritta e il mio vicino ha fatto una casetta in legno per attrezzi nel suo
giardino e il Tecnico Comunale incompetente ha detto che non ci vuole il permesso ma questa
norma non è scritta, possono fioccare denunce per tutti, anche per il Tecnico Comunale!!!!
Per riassumere:
nessuno può costruire nulla senza almeno una DIA a meno che non sia espressamente scritto
nel Regolamento Edilizio Comunale (cosa per altro difficile perché una norma comunale può essere
solo più restrittiva di quella nazionale o regionale);
nemmeno un Coltivatore Diretto o piccolo contadino può farlo! O meglio, ha diritto a costruire
(quasi) tutto ciò che gli serve per la sua attività, ma deve sempre presentare un progetto in
Comune con la richiesta di autorizzazione, redatto da un tecnico abilitato.
Molti, che non vogliono credere per comodità alle loro orecchie, spesso continuano a fare la
distinzione tra opera semplicemente appoggiata al terreno rispetto ad un opera dotata di
fondazioni, oppure fanno distingui a seconda del materiale con cui è realizzata la costruzione in
legno o lamiera contro la realizzazione in muratura.
In realtà per la legge, ai fini della necessità di un autorizzazione (permesso di costruire o DIA)
non prevede in nessun caso questa distinzione, ed è dunque necessaria un autorizzazione.
La cosa che si consiglia sempre è quella di leggere il Regolamento Igienico Edilizio del proprio
comune questo è il minimo per stare tranquilli! ..o sottoporlo ad un professionista e leggetelo
insieme.
In alternativa alla richiesta di autorizzazione fatevi rilasciare dal Tecnico Comunale una risposta
scritta in cui sia precisata la non necessità di richiesta di autorizzazione per le opere che volete
realizzare. (anche se però non è una procedura normale e difficilmente la otterrete!).
Non vorrei per fare allarmismi, ma se un piccolo Comune scrivesse nel proprio Regolamento
Edilizio ad esempio che le casette in legno per attrezzi da giardino si possono fare senza chiedere
alcun permesso, questo potrebbe essere considerato in contrasto con la Legge Nazionale e dunque
non applicabile.
Si potrebbe dunque riassumere così la questione circa la necessità di richiedere un
autorizzazione:
1) se la norma è scritta, fate quello che dice la norma.. male che vada chiederete i danni al
Comune in caso qualcuno vi contesti.
2) se la norma non è scritta (e vi è stato detto a voce che potete farlo) fate una richiesta e
pretendete una risposta per iscritto dal Comune.
3) se la norma non è scritta presentate una DIA in Comune
Volendo guardare la realtà, si sà che l'Italia è piena di baracche e tettoie non autorizzate per
cui il Comune difficilmente romperà vorrà intervenire direttamente, ma nel 90% dei casi il problema
sorge per invidie o quando litigate col vicino. Se il comune riceve una segnalazione di abuso o
presunto tale il responsabile del Comune è tenuto a fare i sopralluoghi e se riscontra che tutto
quello che avete costruito, o parti di esso sono abusivi (senza autorizzazione scritta), in quel
momento cominciano i guai, perché possono scattare denunce, richieste di demolizione, ripristino
dei luoghi e multe salate.

4 COSA FARE PER ESSERE IN REGOLA
E’ meglio non rischiare, in fondo basta poco, se la necessità è quella di posare in giardino un
gazebo in legno o una casetta in legno da giardino di pochi metri quadri (4-10 mq o poco più).
Per procedere in regola si deve redigere
una piccola relazione tecnica illustrativa su
cosa si intende realizzare, accompagnata da
un disegno in pianta in cui si indicano le
dimensioni della costruzione e la sua posizione
con e le distanze di rispetto dai confini e dagli
altri manufatti, meglio accompagnare il tutto
da eventuali foto e schede tecniche se il
gazebo o la casetta in legno sono di tipo
standard prefabbricato.
Tali elaborati (relazione e disegno
progettuale) vanno firmati da un tecnico
abilitato (). Se si procede con la DIA una volta
presentata in comune è sufficiente attendere
30 giorni, se non arrivano comunicazioni
contrarie si può procedere alla realizzazione,
se si richiede il permesso di costruire occorre aspettare che il comune lo rilasci formalmente.


PUBBLICA GRATIS QUESTA GUIDA SUL TUO SITO
www.lacasagiusta.it
Tornare in alto Andare in basso
 
CARPORT, GARAGE, RIMESSA, BOX AUTO (TUTTI NECESSITANO DI PERMESSI E D.I.A?)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» auto protetta e gatto in garage
» Scaffali e porta attrezzi all'ikea si può?
» Mercedes 200E W124, mi conviene o no?
» Problema Macchie di Calcare su Cofano
» Guasti comuni : il motore non si avvia (Diesel-gasolio)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di 2cv & Derivate :: Meccanica Generale, carrozzeria,elettricità, e manuali :: Schede Tecniche :: SCHEDE-
Andare verso: