Forum di 2cv & Derivate

Forum di 2cv & Derivate


 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 APE PIAGGIO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: APE PIAGGIO   Dom Giu 06, 2010 5:44 pm


Nato da un'intuizione geniale, figlia dell'idea Vespa, il «tre ruote»
Piaggio è diventato per molti un compagno di lavoro, di vita e di
svago. Un successo italiano, che conta oltre 2.000.000 di esemplari
nella sola Europa, e un classico, diffusissimo esempio della nostra
genialità povera che ritroviamo battezzato con nomi esotici e colorati,
dai «risciò» di Bombay ai «tuc tuc» di Bangkok, poi esportati sino al
lungomare di Brighton. Un mito che ha condiviso, molti momenti chiave
della nostra storia. L'Ape debutta
nel 1948. È un anno da ricordare: entra in vigore la Costituzione
della Repubblica Italiana, il Torino conquista lo scudetto, le
Olimpiadi di Londra siglano le vittorie di Zatopek e Consolini. Vittorio
De Sica vince l'Oscar con il film Ladri di biciclette e le nuove
tecnologie ci regalano il disco a 33 giri, il transistor e la
cibernetica.
Le ragioni del successo Finita
la seconda guerra mondiale l'economia italiana comincia a risollevarsi. È
il momento della seconda idea vincente di Enrico Piaggio: affidare
all'ingegnere aeronautico Corradino D'Ascanio il progetto di un
motofurgone derivato dallo scooter. E infatti il primo modello Ape
mantiene molti componenti della Vespa, come lo scudo anteriore, il
manubrio e il motore 125 cc. Dietro, invece, troneggia l'inedita coppia
di ruote con sopra un pianale capace di trasportare 200 kg di carico. Il
listino di 170.000 lire non è certo insignificante rispetto alle
139.152 lire di reddito medio annuo degli italiani. Ma Enrico Piaggio
importa dagli Stati Uniti il sistema di vendita rateale. Una formula che
consente di pagare l'Ape con il progredire degli affari. I primi
clienti sono piccoli e medi commercianti e artigiani delle città che si
affrettano a personalizzare la flotta di Ape con stemmi e slogan delle
imprese. Il passaggio alle campagne è
fulmineo. Nel primo
dopoguerra il 45% dell'economia proviene dal settore agricolo.
Modificato e spesso trasformato in veicolo «tutto terreno«, l'Ape
diventa parte del paesaggio. In più il tre ruote Piaggio è facile,
tetragono alla fatica, parco nei costi di gestione e non richiede la
patente.
L'evoluzione Con gli anni e le
rinnovate esigenze della società l'Ape si evolve offrendo versioni
sempre nuove. Crescono la cilindrata e la portata utile che con il
Pentarò a cinque ruote arriva a 700 Kg. La ricca gamma di allestimenti
personalizzati riesce a soddisfare ogni esigenza. Dal 1968 si può avere
il volante, al posto del manubrio da scooter, e nel '69 debutta l'Ape
50, primo motofurgone nella classe dei ciclomotori. Nel 1982 arriva
l'Ape TM, gioiello disegnato dall'eclettico Giorgetto Giugiaro, con una
cabina in stile automobilistico.
Oggetto di costume Nel tempo
gli appassionati dell'Ape proliferano, come le avventure più fantasiose.
Vale la pena di ricordare, ad esempio, la spedizione di Giorgio Martino
e Paolo Brovelli, andati da Lisbona a Pechino dopo aver viaggiato per
25.000 Km attraverso 19 Paesi. Ma l'Ape non è solo lavoro e avventura.
Sa essere anche un oggetto modaiolo. A cavallo degli anni '60 l'Ape
Calesse, con tanto di divanetto posteriore in vimini, diventa il mezzo
di trasferimento preferito da attori, artisti e personaggi famosi tra i
vicoli di Capri, Ischia e Portofino. Il «Calesse»dell'epoca, infatti, è
un oggetto di culto per i collezionisti. Un trend che nel 2007 convince
la Piaggio a produrre il Calessino, replica dell'originale in tiratura
limitata a 999 esemplari. Un veicolo cult che Roberto Colaninno ha
voluto donare al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e a Papa
Benedetto XVI. Oggi l'Ape è un prodotto affermato nel mondo,
commercializzato in 36 Paesi. Costruito anche in India, rimane
l'infaticabile compagno di lavoro diffuso dagli Appennini italiani ai
mercati extracomunitari e asiatici.

Tornare in alto Andare in basso
pit640
favorito
favorito
avatar

Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 17.04.09
Età : 59
Località : France à cote de Grasse .

MessaggioTitolo: Re: APE PIAGGIO   Lun Giu 07, 2010 6:29 pm

29
Tornare in alto Andare in basso
Vincenzo
nuovo iscritto
nuovo iscritto
avatar

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 20.04.09
Età : 39
Località : Palermo

MessaggioTitolo: Re: APE PIAGGIO   Lun Giu 07, 2010 11:35 pm

Qui in Sicilia l'Ape, o meglio LA LAPA, è un'istituzione! trasformata in mille modi è stata -e per molti ancora lo è- il mezzo da lavoro per eccellenza nelle caotiche città della nostra isola (perché si sa, il problema più grave è IL CHRAFFICO Laughing )



Rigorosamente acquistata usata e nella versione pick-up, il suo cassone si improvvisa bancone di vendita, friggitoria, forno a gas, pedana per traslochi, station wagon per 4-5 passeggeri...
Dotate delle più improbabili tecnologie di amplificazione per la "abbanniatina" (inviti "pittoreschi" ad acquistare la merce), in realtà non hanno bisogno di altro che il loro sound rigorosamente smarmittato per farsi notare...
Per passare qualche ora in compagnia dell'oggetto di culto dei Palermitani DOC, vi rimando alla lettura di uno spassoso atto d'amore per il trike in salsa al pomodoro:

Franco La Cecla - Melo Minnella
Ape - Antropologia su 3 ruote (ed. Eleuthera)


oste4
Tornare in alto Andare in basso
http://blog.libero.it/babbaluci2cv/
pit640
favorito
favorito
avatar

Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 17.04.09
Età : 59
Località : France à cote de Grasse .

MessaggioTitolo: Re: APE PIAGGIO   Mar Giu 08, 2010 6:33 am

On en voit très peu en France , pratiquement pas même .. Neutral
Tornare in alto Andare in basso
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: Re: APE PIAGGIO   Mar Giu 08, 2010 4:29 pm

Pietro non siete ancora pronti in Francia per un veicolo così futurista
Nel 2008 hanno festeggiato anche il 60° anniversario con un raduno

Tornare in alto Andare in basso
pit640
favorito
favorito
avatar

Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 17.04.09
Età : 59
Località : France à cote de Grasse .

MessaggioTitolo: Re: APE PIAGGIO   Mar Giu 08, 2010 4:49 pm

04 Tony , beau reportage !! 33
Tornare in alto Andare in basso
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: Re: APE PIAGGIO   Mer Giu 09, 2010 6:55 pm

grazie Pietro
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: APE PIAGGIO   

Tornare in alto Andare in basso
 
APE PIAGGIO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Plastiche nere ruvide su Piaggio X7
» Passaggio Piaggio Ape P501 1978, possibile IPT ridotta?
» Lavoretto scorsa estate [Ricostruzione Ciao]
» MA..PRIMA? CHE MOTO AVEVATE ?
» Avvistamenti APE

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di 2cv & Derivate :: Altre Vetture Storiche Amate dai Forumisti-
Andare verso: