Forum di 2cv & Derivate

Forum di 2cv & Derivate


 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 NSU Prinz (la porta sfiga)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: NSU Prinz (la porta sfiga)   Lun Dic 21, 2009 8:23 pm

Scheda tecnica dell'ultima Prinz 4:

Motore posteriore 2 cilindri
Trazione posteriore
Cilindrata di 598cc
Potenza di 30cv-DIN a 5500 giri/minuto
Freni a tamburo sulle quattro ruote (dischi anteriori a richiesta)
Dimensioni: lunghezza 344 cm, larghezza 149 cm
Peso: 555 kg
Velocità massima: 120 km/h
Consumo medio dichiarato di 5.7 litri per 100km
Prezzo: Lire 812.000 nel 1971, versione 4 L)

Nel 1873, nella cittadina
di Neckarsulm in Germania, tali Heinrich Stoll e Christian Schmidt
iniziarono la loro attività di produttori meccanici: nel dare un nome
alla loro fabbrica, usarono le prime lettere dei fiumi che scorrevano
vicino al loro insediamento industriale, cioè il Neckar ed il Sulm,
ottenendo così una sigla destinata a diventare storica: NSU.
Cento anni dopo, nel 1973, usciva di produzione l'ultima utilitaria
bicilindrica prodotta dalla casa, la Prinz 4. In mezzo, la bellezza di
cento anni di gloriosa storia legata alla produzione di biciclette,
scooter, motociclette ed infine automobili medie e piccole.

Ed è proprio di queste ultime che ci vogliamo occupare in questa occasione.
Il nome NSU, pur con tutta la sua grande storia alle spalle è legato a
doppio filo ad una piccola automobile che si porta dietro da sempre la
fama di porta sfiga,
specie se è di colore verde scuro e se guidata da
persone con cappello in testa: ovviamente, sto
parlando della Prinz 4. Veniva chiamata anche "saponetta", "Corvair dei
poveri
", "vasca da bagno", ma io ritengo che tutto
ciò sia ingiusto o quantomeno eccessivo

Ad essere onesti, non si può certo annoverarla tra i capolavori del
design mondiale, ma bisogna considerare che la linea della Prinz tutto
sommato rispondeva ai canoni estetici dell'epoca, seguendo (come la
Fiat 1300-1500) la scuola americana della Chevrolet Corvair (questa sì
sfigata e pericolosa), http://chevrolet-parts.uneedapart.com/images/chevrolet-corvair-parts.jpg
ed è quindi un macroscopico errore giudicarla con i gusti stilistici attuali!
E per quanto riguarda il resto, chi comperava Prinz 4 (e non furono pochi)
si ritrovava con una onesta utilitaria affidabile che faceva, anche se lentamente, il suo dovere.
Eh, sì… lentamente… d'altra parte il suo piccolo bicilindrico non
poteva garantire scariche di adrenalina (se non sul bagnato e in poche
altre occasioni causa motore posteriore) e consentiva alla vettura di
avere solo uno spunto appena sufficiente per muoversi con una certa
disinvoltura. Ma c'è comunque da dire che anche le altre 600 del
periodo non garantivano di meglio e quasi tutte erano anche più costose
e meno rifinite, circostanza questa che consentì alla piccola
tuttodietro tedesca di ottenere più che una decorose vendita anche in
Italia, notoriamente popolo di smanettoni dall'acceleratore facile...

Dati alla mano, la NSU detenne per un certo periodo il primato della
più venduta vettura tra le straniere, ad esempio l'anno 1970, in
Italia, arrivarono quasi 42.000 mila unità del solo modello Prinz 4,
surclassando altre straniere, quali Escort, Kadett e l'agguerrita
Simca 1000. http://dic.academic.ru/pictures/wiki/files/49/1963_Simca_1000.jpg
Non male, per una sfigatissima vasca da bagno, no?

La storia della Prinz è più lunga di quel che si potrebbe credere.
Forse qualcuno si è chiesto cosa significhi quel "4" dopo il nome Prinz
… Semplicemente, significa quarta evoluzione di un modello che affonda
le sue radici nel 1958.
A dire il vero, le Prinz 1, 2 e 3 (molto simili tra loro), in Italia,
sono poco più di una curiosità, infatti forse solo pochi appassionati
della marca ricordano come erano: si trattava comunque anche in questo
caso di bicilindriche a motore posteriore da 583cc con potenza da 20 a
30 cv circa ma le similitudini con la 4 si fermano qui.
Nel 1961, la NSU che era stata fino a poco tempo prima anche
assemblatrice su licenza di vetture Fiat; presenta la quarta serie
delle Prinz (tipo 47), totalmente rinnovata rispetto alle precedenti,
rivoluzionando l'estetica ed adottando il noto stile "a barchetta"
anziché le tondeggianti linee delle precedenti serie. Insomma, ora la
Prinz si presentava come una vera macchina con quattro posti comodi e
non come una microvettura quali di fatto erano le vecchie serie!
Meccanicamente, il motore bicilindrico posto posteriormente e
raffreddato ad aria vede un piccolo aumento di cilindrata, ora di
598cc, ma mantiene la potenza di 30cv delle serie precedenti, un dato
che la dice lunga sull'impostazione tranquilla e utilitaristica della
vettura, ripagata con una affidabilità a tutta prova e con una comodità
forse sconosciuta ad altre piccole dell'epoca.
La Prinz, infatti, sembra più una media che una piccola cilindrata e la
cosa, con il tempo, verrà enfatizzata delle successive versioni di
cilindrata superiore e con lunghezza e passo leggermente allungato.
Ecco, proprio queste ultime versioni, (secondo alcuni) sono quelle che
meritano meno, sotto l'aspetto estetico, davvero sgraziate con strane
fanalerie e lunghezza accentuata ad appesantire notevolmente il
simpatico disegno di origine della Prinz.
Il… "degrado estetico" (scherzosamente parlando) della serie comincia
nel 1964 con la presentazione della sorella maggiore Prinz 1000 (tipo
67-a), modello che affianca la 4 che ovviamente resta in listino.
All'esterno si riconosce a colpo d'occhio per l'inspiegabile adozione
di una ampia fanaleria ovoidale e di una striscia "satinata" con
l'indicazione del modello che li unisce. I gruppi ottici posteriori a
tre elementi rotondi separati e la lunghezza superiore di 30 cm
contribuiscono a concludere un non certo entusiasmante quadro
d'insieme, ...esteticamente parlando.
Come indica la sigla, la nuova vettura dispone di un motore di
cilindrata superiore, un 996cc ora a quattro cilindri con 43cv che
riscatta le scarse prestazioni della sorellina e che consigliano
l'adozione di serie dei freni a disco anteriori (solo a richiesta sulle
bicilindriche).
L'escalation delle potenze è appena agli inizi e verrà confermata con
l'arrivo in famiglia delle immancabili versioni sportive che
assumeranno il nome di TT: il debutto della serie avviene nel Settembre
del 1965 con la presentazione della 1000 TT, con piccole modifiche
estetiche (ora il frontale ha quattro fanali rotondi) e meccaniche. Il
motore è sempre un quattro cilindri trasversale posto al retrotreno
come per la Prinz 1000, ma ora con cilindrata di 1085 centimetri cubi
che consentono l'erogazione di 55 cavalli.
Sempre il 1965 vede l'arrivo della più sgraziata della famiglia delle
derivate Prinz: la versione Typ-110 (progetto 77) con il passo
ulteriormente allungato e con un musetto che presenta una ampia e
sconcertante "grigliatura" con un profilo cromato che incornicia anche
gli ampi fari rettangolari. Il motore è lo stesso della TT con potenza
di 53cv oppure un 1177cc da 60cv (110 SC).
Questi due modelli (TT e 110) verranno prodotti per due soli anni
scarsi prima di ricevere aggiornamenti, dato che già nel 1967 verranno
rivisti almeno parzialmente tutti i modelli della casa.
La gamma Prinz (la versione 4 cilindri diverrà solo 1000) riceve un
moderato restyling teso ad unificare esteticamente i modelli (oltre al
resto, nel frontale un profilo unisce i fari anteriori) mentre.le
versioni sportive diventano ora due.
Infatti, la vecchia TT 1000 prende ora il nome di TT (ricevendo al
contempo un quattro cilindri 1177cc con 65cv) e ad affiancarla arriva
la punta di diamante della gamma., la TTS: prodotto in soli 2402
esemplari, il modello è al top delle prestazioni tra le Prinz, con il
996cc che eroga la bellezza di 70 allegri cavalli che la renderanno
ideale base di partenza per numerose elaborazioni sportive.
Novità anche per la super lunga Typ-110 che dispone ora del solo 1200
che le da il nome e diviene in pratica il punto di congiunzione della
gamma con la nuova ammiraglia della casa, la RO-80 che debuttò proprio
nello stesso anno (1967).
La RO-80, ambizioso progetto che doveva essere il finale salto
di qualità della casa di Neckarsulm, ne è stata invece la totale
rovina. La marca, infatti, finirà presto per essere totalmente
assorbita dal gruppo Volkswagen a causa dei problemi finanziari dovuti
proprio a questo troppo innovativo modello.
Siamo arrivati al 1973: nel pieno di questa crisi, la "Saponetta" che
resse brillantemente per oltre un decennio le sorti della casa tedesca,
esce di produzione assieme a tutte le sue derivate, dopo circa 625.000
esemplari del solo modello 4 e circa 1.200.000 esemplari di tutta la
gamma.
Ma nonostante l'uscita di produzione agli inizi del decennio, questa
piccola e borbottante bicilindrica diverrà presto uno dei più
significativi simboli dei mitologici anni settanta … e adesso che
conoscete meglio il Principe (Prinz in tedesco), non toccate ferro
quando vedete passare un esemplare verde scuro!
Tornare in alto Andare in basso
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Lun Dic 21, 2009 9:33 pm

NSU vuol dire anche motocicli:
Tornare in alto Andare in basso
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Lun Dic 21, 2009 9:45 pm

NSU PRINZ 4 L anno 1971


Foto d'archivio...








Tornare in alto Andare in basso
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Lun Dic 21, 2009 9:55 pm

Prinz III









Prinz 4


Ultima modifica di Patatony il Mar Dic 22, 2009 12:33 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Lun Dic 21, 2009 10:07 pm

NSU
1000 TT (Prinz)







ed infine la NSU Ro80 ambizioso progetto che doveva essere il finale salto
di qualità della casa di Neckarsulm, ne è stata invece la totale
rovina. La marca, infatti, finirà presto per essere totalmente
assorbita dal gruppo Volkswagen a causa dei problemi finanziari dovuti
proprio a questo troppo innovativo modello ...finendo sul sito:


http://autodimerda.blogspot.com/2009/05/nsu-ro80.html
Tornare in alto Andare in basso
ezioemarta
nuovo iscritto
nuovo iscritto
avatar

Numero di messaggi : 33
Data d'iscrizione : 03.06.09

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Lun Dic 21, 2009 10:39 pm

effettivamente sembra una saponetta scusate ma è buffa
Tornare in alto Andare in basso
ALMAURI65
favorito
favorito
avatar

Numero di messaggi : 400
Data d'iscrizione : 22.07.09

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Mar Dic 22, 2009 3:24 pm

Patatony ha scritto:
NSU vuol dire anche motocicli
..... e anche accordi commerciali con Citroen
" Comobil Citroen / Nsu "

http://www.rotativementvotre.org/citroen-wankel-nsu-comobil-comotor.php

http://www.autoweb-france.com/essais/Citroen/essai_223_Citroen_M35_.php

Tornare in alto Andare in basso
citroc4
nuovo iscritto
nuovo iscritto


Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 50
Località : provincia nord milano

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Dom Gen 17, 2010 11:21 am

mi regalano una prinz,che faccio? 04
Tornare in alto Andare in basso
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Dom Gen 17, 2010 8:16 pm

Semplice, una volta che avrai capito qual'è il davanti e il dietro guidala
a parte gli scherzi se vuoi regalarmela....
Tornare in alto Andare in basso
citroc4
nuovo iscritto
nuovo iscritto


Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 50
Località : provincia nord milano

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Lun Gen 18, 2010 12:05 am

intanto in settimana la guardo meglio,cosi comoncio a capirci qualcosa,poi se almeno riesce a partire la porto a casa,è senza assicurazione ma devo fare solo 300 metri non mi sembra il caso di assicurarla.
ti racconto come è andata,non lontano da casa mia c'è un parcheggio,da un giorno all'altro spunta questa prinz bianca,neanche messa tanto male,dopo aver fatto qualche domanda scopro che è stata sfrattata dal box dove dormiva da diversi anni per far posto alla nuova auto del genero del proprieterio,senza convinzione gli chiedo se vuole darla via e lui per tutta risposta mi dice,basta che non devo pagare la demolizione fanne quello che vuoi.
Tornare in alto Andare in basso
Patatony
fedeltà
fedeltà
avatar

Numero di messaggi : 899
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 54
Località : Viù

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Lun Gen 18, 2010 11:18 pm

azz... che fortuna guarda, a me piace è molto singolare come auto nel suo genere, iscrivila Asi e vai alla grande
Tornare in alto Andare in basso
ALMAURI65
favorito
favorito
avatar

Numero di messaggi : 400
Data d'iscrizione : 22.07.09

MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   Mar Gen 19, 2010 12:00 pm

citroc4 ha scritto:
.................basta che non devo pagare la demolizione fanne quello che vuoi.

21 che colpo di .......fortuna !!

47 attendiamo qualche foto .......

http://www.nsuclubitalia.org/

CIAO
50
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: NSU Prinz (la porta sfiga)   

Tornare in alto Andare in basso
 
NSU Prinz (la porta sfiga)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Pasquetta . . . fuori porta
» Quando la sfiga si accanisce
» Chi porta cosa....
» Versione porta USB
» borsa porta telepass

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di 2cv & Derivate :: Altre Vetture Storiche Amate dai Forumisti-
Andare verso: